Vivere in 3-D

La tecnologia della stampa in 3-D  sembra non avere più frontiere:  dagli oggetti domestici ai componenti dei motori, dalle protesi mediche a veri e propri organi, dai vestiti alle armi. Nel settore delle costruzioni,  si sono creati edifici interi ed ora addirittura un quartiere. E’ successo in California,  dove  nello spazio di due ettari verranno realizzate

15 abitazioni private di circa 135 mq (1450 piedi quadrati),  dotate di pannelli solari, completamente ignifughe, resistenti agli agenti atmosferici, antisismiche e ad alte performance energetiche. Quali i vantaggi dell’utilizzo della tecnologia 3D? La riduzione degli scarti del processo costruttivo del 95% rispetto ai manufatti tradizionali. I costi saranno ridotti  di circa il 40% rispetto alle costruzioni tradizionali (riferito all’edilizia statunitense) e ci sarà un risparmio in termini di emissioni di ben 2,3 tonnellate per ogni abitazione.

A determinare questi molteplici benefici è ovviamente il processo produttivo automatizzato e fortemente impostato sulla modularità dei componenti precedentemente stampati in 3D e successivamente assemblati direttamente sul sito di costruzione.

Negli Stati Uniti, ed in particolare in California, la richiesta di case stampate in 3D ha avuto un incremento notevole negli ultimi anni, complice la facilità di ottenere in pochissimo tempo una casa moderna, efficiente e chiavi in mano: per stampare una unità modulare, come ad esempio uno studio di 32 mq, occorrono solo 24 ore!  Il nuovo quartiere è stato chiamato Rancho Mirage ma non è affatto un miraggio: gli  acquirenti che sin da ora hanno prenotato la propria Casa Green stampata in 3D vi faranno ingresso nel 2022.

Per saperne di più :


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
INCONTRIAMOCI ANCHE QUI