READING

Scuola all’aperto, imparare con Madre Natura

Scuola all’aperto, imparare con Madre Natura

La didattica Outdoor è un sistema scolastico in cui i bambini apprendono nelle aule a cielo aperto: giardini, cortili, parchi pubblici e boschi; e che negli ultimi anni sta conquistando sempre più consensi sia in Italia che all’estero (“Outdoor learning”).

https://scuoleallaperto.com/

Non è solo approvato pedagogicamente, ma anche scientificamente: un team di ricercatori statunitensi ha provato che studiare all’aria aperta migliora il rendimento scolastico degli studenti.
Questo perché hanno misurato il livello di attenzione dei bambini i quali si sono mostrati più concentrati, coinvolti e rapidi nell’eseguire i compiti.

In Italia una delle scuole che ha fatto questa scelta è la scuola elementare Fortuzzi di Bologna: ha un cortile (in cui “imparano” le quattro stagioni), un orto, uno stagno, con tanto di “casa delle rane” allevate dagli stessi alunni e un acquario.
Oppure a Milano, l’asilo nido Dadà presenta il “Progetto Green” il cui scopo è far in modo che i bambini possano trascorrere un’esperienza a contatto con la natura, con il mondo vegetale, apprendendo i cicli vitali, la dimensione temporale, biologica, scientifica dei cambiamenti del mondo che li circonda.
Mentre queste sono realtà legate alla fascia de* più piccol*, in Norvegia, la Udeskole (“Scuola all’aperto”) riguarda la fascia 7-16 anni.
I ragazzi svolgono regolarmente attività obbligatorie al di fuori della scuola, perché lo spazio aperto ed esterno alla scuola favorisce la relazione dialettica tra teoria e pratica e permette di portare avanti attività didattiche, comunicative, esperienze e incontri in grado di stimolare la spontaneità, il gioco, la curiosità e la fantasia.
https://laricerca.loescher.it/udeskole-a-scuola-nella-foresta/

La chiave insomma è “sconfinare” oltre le mura dell’aula e dell’edificio scolastico, un’idea che il progetto della Scuola Sconfinata ha messo nero su bianco. La scuola all’aperto è un’idea molto utile, praticabile in questa situazione condizionata dalla pandemia, e una ottima alternativa alla didattica a distanza: favorisce i contatti, il piacere di camminare e muoversi, e l’attenzione. E scoraggia la malinconia.


Sono Jhiannie "Gianni" King, un ragazzo semplicissimo e con il sangue filippino. Ho poco da perdere e tanto da imparare. Ho incontrato 8pagine durante due redazioni aperte e ora, finito il liceo, collaboro a questo progetto.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
INCONTRIAMOCI ANCHE QUI