READING

Patrick Zaki e l’udienza flash

Patrick Zaki e l’udienza flash

Son passati 19 mesi dalla detenzione di Patrick Zaki in Egitto e, ieri, martedì 14 settembre, si è tenuta la prima udienza al tribunale di Mansura.

SOLIDARIETÀ PER ZAKI

In occasione del Festival Sprint Kite, tenutosi a Tagliata di Cervia dal 10 al 12 settembre, lo Zaquilone è tornato a volare, insieme a tanti altri aquiloni con l’immagine dello studente egiziano.

Matteo Ricci, sindaco di Pesaro (MAR), ha annunciato che chiederà un impegno concreto della Ministra Lamorgese sulla richiesta di cittadinanza per Patrick Zaki.

IL PROCESSO BREVISSIMO

Cinque minuti… questa è stata la durata dell’intera udienza alla quale Patrick Zaki si è dichiarato innocente e di esser stato detenuto oltre il tempo consentito.

Nulla da fare. Il 28 settembre si tornerà nuovamente al tribunale per la seconda udienza.

DINAMICHE

Nel 2019, Patrick Zaki aveva pubblicato un articolo sui cristiani in Egitto con il quale però è stato accusato di “diffusione di notizie false dentro e fuori il Paese”.

Secondo Amnesty International, rischia ben cinque anni di carcere che è la massima pena per questo tipo di reato.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
INCONTRIAMOCI ANCHE QUI