READING

I giovani a sostegno della Giornata Internazionale...

I giovani a sostegno della Giornata Internazionale dell’Aria Pulita e dei Cieli Blu

Il 7 settembre è stata la giornata internazionale dell’aria pulita e dei cieli blu;  l’associazione no profit “Cittadini per l’aria”, realtà fondata nel 2015 con sede a Milano per monitorare la qualità dell’aria e la salute dei cittadini, per questa occasione ha rivolto un appello ai giovani e alle giovani fra i 18 e i 30 anni, chiedendo loro una testimonianza sull’importanza di respirare aria pulita. Hanno risposto in tantissimi, dimostrando di comprendere a fondo la stretta relazione fra la qualità dell’aria, la nostra salute e quella del Pianeta.

Una ricerca appena pubblicata dai più importanti studiosi europei evidenzia come, anche con concentrazioni di inquinamento atmosferico inferiori a quelle attualmente indicate dalle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, si verifica un danno per la salute umana che determina, per ogni incremento di 5 µg/m3 di PM2.5, un aumento del 13% delle morti naturali.

La causa principale del deterioramento della qualità della nostra aria, la combustione dei combustibili fossili, è all’origine del cambiamento climatico i cui effetti sono ormai parte della nostra quotidianità. 

Secondo cittadini per l’aria è chiaro ormai  che i limiti di legge vigenti, che l’Italia non rispetta, sono del tutto insufficienti a proteggerci e a garantire una futura vita sana ai giovani. I messaggi dei ragazzi parlano chiaro e, indirettamente, parlano alle amministrazioni pubbliche che hanno la responsabilità di governare: l’aria delle città va risanata facendo di questo tema una priorità assoluta.

Possiamo scegliere che cibo o che acqua consumare,  ma non l’aria che respiriamo. Per questo la pretendiamo pulita!

Impegnarsi per un aria più pulita significa battersi per una comunità più sana e più giusta, anche, e soprattutto, per i più vulnerabili

Questi alcuni dei messaggi ricevuti, li potete trovare sulla pagina web di Cittadini per l’aria, alla voce “L’aria che vorrei”.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
INCONTRIAMOCI ANCHE QUI