READING

Come possono delle parole toccare il cuore?

Come possono delle parole toccare il cuore?

Cos’è una poesia?
Oggettivamente, è un componimento letterario formato da versi con un’aggiunta di figure retoriche e leggi metriche.

Ma è veramente solo questo?
La poesia è forse una delle forme d’arte più emotive e riflessive insieme alla musica.
Non a caso hanno delle caratteristiche in comune: senso del ritmo, libertà di espressione e pura soggettività.

Infatti non tutti possono capire al 100% il contenuto di un testo se non lo stesso scrittore.

Una poesia può parlare di qualsiasi cosa, sia di temi amorosi o di temi cupi.
Facendo degli esempi, Fernando Pessoa, Giuseppe Ungaretti, Emily Dickinson e Wisława Szymborska.

Non serve essere uno scrittore, ne tanto meno aver esperienza: la poesia viene dal cuore.

Agli inizi del febbraio 2021, il CIA Manzoni aveva indetto la seconda edizione di “BiblioCIA… in poesia”: un concorso di poesia riservata agli utenti della scuola.
Hanno partecipato i/le ragazzə del corso diurno e serale, del liceo linguistico “Manzoni”, ITE e i dei CAG del comune di Milano.

Ho partecipato con il CAG Tarabella e Cattabrega.
A seguito sarà possibile leggere la mia poesia, e quelle de* ragazzə del CAG.

LA TESTA DELL’ALUNNO, di AA

Senza i miei amici non riesco a trovare un pranzo.
Dopo giorno e notte ho trovato un pranzo
però senza di loro non trovo senso.
Quando ho mangiato
Ho capito che devono comprare un cervello,
Perciò sono diventati ricchi.

Scrivo e scrivo e scrivo
per suscitare le mie emozioni ma non riesco
perché non sono Dante oppure Manzoni
ma quando trovo che alla fine siamo mortali
divento felice e senza parola.

Non riesco a trovare e non trovo.
Non vorrei trovare
la mia anima
Perché alla fine mi lascia
a cadere nel buio
senza vedere e senza pensare.
In fine tutto va e non ritorna.

LA SOLITUDINE di AM e HT

Cammino sul marciapiede
ascoltando il silenzio.
Vedo mille solitudini
tutte intorno a me
che mi evitano
come se fossi
una buccia di banana.

AMORE di Y

Il tuo amore è come l’onda del mare.
I tuoi occhi sono grandi come la luna che brilla.
Le tue labbra sono lucide come il miele.
Oh santo! Mi sono innamorato proprio così,
guardarti sembra di avere la luce davanti.
Dei miei sogni questo proprio un amore infantile,
vorrei dirti tutto quello che provo per te.

UN GIORNO FUORI CASA di SM

Lì fuori per strada
da solo nel mondo dei grandi
de non conosci il mondo
come pensi di sopravvivere?

In casa non c’è paura
c’è chi ti difende
da tutto ciò che ti spaventa

Pur sapendo che sei mortale
combatti per sopravvivere.
Sei un essere mano non
un animale sei un bambino.

Non un politico che combatte per un
privilegio.

SENZA TITOLO di LCA

Cammino a filo del marciapiede in mezzo alla brezza
mentre ogni goccia di acqua scivola sul mio viso.
Sento la pioggia trafiggere la mia pelle e all’improvviso…
sento ogni istante sussurrare al mondo la loro tristezza.

AMICA MIA di SZ

L’amicizia come un prato fiorito,
l’amicizia è come il profumo e il colore della rosa.
Per il braccialetto dell’amicizia è una parte.
L’amicizia è quando ci lasciamo
ma ricordiamo lo stesso di noi insieme.
Con la vera amica mi sento più felice anzi la più felice in assoluto
Che quando penso a lei mi ricordo delle chiacchiere e i nostri segreti pazzi.

IO E IL MIO AMICO (Prima classificata) di PL

Il mio amico ama il cielo perché è il cielo ciò che guarda
quando è perso con sé stesso,
si chiede che cosa manca.
Lui che lotta contro sé,
quasi sempre è una disfatta.
Ha provato in più modi ma ama quelle labbra.
Non ti chiamo e non ti cerco.
Non ti scrivo e non ti dico
che vorrei essere la spalla
come fa ogni vero amico.
Vorrei essere un po’ quello
che poi arriva per primo
perché ho capito come stai
dopo che mi hanno colpito.
Nei complessi, essì
ne esco con i testi.
Pensi sia per le attenzioni
ma poi non è come pensi
e i testi più forti,
sono sempre i più belli
ma dopo che li scrivi
li cancelli e te ne penti.

ESSENZA (Terza classificata) di Jhiannie Rae King

Cammino, corro, scatto; sto fuggendo.
Gocce, corrente, piena; sto sudando.
Cinquanta, cento, mille; sta battendo.
Rallento, nero, mi siedo; affanno.

Lacrimo, ma non troppo.
Singhiozzo, è normale.
Rivivendo ricordi;
la paura mia mi assale.

Penso, rifletto, mi concentro; mente.
Bambina, ragazza, donna; amata.
Labbra, guance, sorridendo; fossette.
Sentimento, bene, affetto; Amore.

Sei la Luce che nutre il mio coraggio.
Sei l’essenza del mio ego.
Sei colei che mi sta portando avanti.
Ora non ho paura, Ivania.


I componimenti che avete letto sono arte e pura magia; parole, versi e strofe che possono toccare nel profondo le persone. Come è possibile?
La risposta è una sola… POESIA.

Non siate timidi; le poesie sono soggettive, non potranno mai essere brutte.
Scrivetene una alla persona che amate e, volete, condividetela con noi di 8pagine.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
INCONTRIAMOCI ANCHE QUI