READING

Che cos’è questa figura? n.4

Che cos’è questa figura? n.4

Il video di questa settimana l’abbiamo trovato in rete cercando “raccolta dei piselli” e mi è piaciuto questo della rete “Cibo sì”.

La raccolta dei piselli nei dintorni di Pliskovica (Carso – Slovenia) durante il mese di luglio 2013.

Nella settimana contro lo spreco – alimentare e non solo –, mi pare che suggerisca una idea utile. La mia personale idea del cibo è molto cambiata da quando mi sono messa anche io a coltivare, d’estate, due piante di pomodori o l’insalata che viene bene anche in una cassetta sul balcone, e con soddisfazione indicibile i peperoni e le melanzane.
Mio padre aveva un orto, e anche mio nonno, e mi piaceva molto vederli amare così i loro raccolti e anche mangiare e gustare insieme e anche chiacchierarne: “buoni questi, ma ti ricordi di quelli dell’anno passato? ci sono le talpe, ho visto un riccio, quest’anno il basilico non viene…”
Però soltanto quando mi ci sono messa anche io, nel piccolissimo spazio a mia disposizione, ho capito.

I tempi dell’attesa dalla semina al raccolto mi hanno fatto apprezzare ogni fase: il germoglio, la piantina, la sua crescita; a salvaguardare la salute della pianta e a gioire del fiore e poi del frutto. Quando arriva il momento del raccolto non butteresti via per niente al mondo quello che ti è costato tempo, attenzione (sì amore bell’e buono) e quindi anche se raccogli due pomodori alla volta ti sembra di mangiare i più buoni pomodori mai mangiati, e quel poco ti basta!
Ecco perché mettere troppi processi e troppe distanze fra la terra e chi mangia altera questo legame così naturale.
Verdura, piante e frutti non sono “prodotti” industriali, non sono oggetti, e vederli avvolti e ammassati nella plastica fa anche un po’ male.
Se tutt* coltivassimo, daremmo loro il valore che hanno. Chissà se è questo il segreto di quella “cultura contadina” in cui c’era misura e saggezza.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
INCONTRIAMOCI ANCHE QUI