READING

Aveva 15 anni ed era partigiano in città

Aveva 15 anni ed era partigiano in città

“Avevamo 15 anni, ma eravamo invecchiati precocemente: sotto i bombardamenti, con poco mangiare e tanto freddo, con padri e fratelli in guerra, morti dispersi e in tanti nei campi di concentramento in Germania. Eppoi sentivamo la voglia di ribellarci contro la guerra, gli invasori tedeschi, il fascismo e la monarchia responsabili di tutto. Avevamo 15 anni e partecipavamo alla Resistenza qui a Milano, battendoci contro i tedeschi e i loro servi fascisti: lanci di volantini e comizi davanti alle fabbriche, alle scuole, nei cinema. Sui mercati, fuori dalle chiese, eppoi disarmo di brigatisti neri, sostegno ai renitenti alla leva, raccolta di indumenti per i partigiani della montagna, e alla fine partecipare all’insurrezione del 25 aprile…”.

Con queste parole, mio padre Libero iniziava un libretto molto apprezzato dagli studenti – di ogni grado – che incontrava in occasione del giorno della Liberazione. Libero Traversa ci ha lasciato all’improvviso esattamente due anni fa, il 28 aprile, il giorno dopo essere intervenuto alla Palazzina Liberty di Milano come testimone della Resistenza in città. Oggi è possibile leggere il suo libretto online dove trovano risposta le tante domande che centinaia di ragazze e ragazzi curiosi e appassionati gli ponevano.
Mio padre teneva moltissimo ad incontrare le nuove generazioni: momenti molto faticosi per lui, ma di grade soddisfazione perché credeva profondamente nei giovani. Dava tutto se stesso, tornando a casa stanchissimo, ma con una luce negli occhi che ci comunicava la soddisfazione d’aver fatto quello che andava fatto.

Avevamo 15 anni. La Resistenza e la seconda guerra mondiale vissute a Milano da uno che c’era“.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
INCONTRIAMOCI ANCHE QUI