A te che leggi…auguri

Sono vacanze assai strane, non è vero? Fra tamponi e cifre, vaccini e dichiarazioni, ci si interroga se capita di starnutire, ci si prova la febbre, ci si “quarantena” da solƏ, con senso di responsabilità e un mucchio di domande in testa.
Tuttavia, fra questo caos e il senso di sospensione che aleggia sempre sui giorni che scorrono fra Natale e l’inizio dell’anno nuovo, vogliamo proprio dire Auguri e soprattutto GRAZIE.

GRAZIE alle giovani persone che hanno partecipato alle redazioni aperte, a chi è venuto a trovarci, a chi ha voluto esprimere la sua opinione, o anche soltanto raccontare qualcosa di sé. Abbiamo incontrato persone sensibili, attente, magari sornione e di poche parole oppure introverse, ma sono stati sempre, davvero, incontri preziosi per noi. Tornate.
GRAZIE a chi è venuto perché non aveva nient’altro di meglio da fare, perché è stato un po’ obbligato, oppure a chi è venuto solo per curiosità e magari ha voluto ritornare. Per noi rivedervi è sempre una festa.
GRAZIE a chi legge i brevi contributi che proponiamo, e soprattutto grazie a chi vorrà scriverci, mandandoci i suoi, esprimendosi con libertà su tutto quello che ci tocca vivere e sapere.
La porta è sempre aperta: scrivi a 8@8pagine.com
buon anno nuovo!


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
INCONTRIAMOCI ANCHE QUI