READING

8marzo: un altro mondo è impossibile senza la fine...

8marzo: un altro mondo è impossibile senza la fine del patriarcato

Identificare la donna all’uomo significa annullare l’ultima via di liberazione. Liberarsi per la donna non vuoI dire accettare la stessa vita dell’uomo perché è invivibile, ma esprimere il suo senso dell’esistenza. (…)
In una libertà che si sente di affrontare, la donna libera anche il figlio e il figlio è l’umanità.
(Manifesto di Rivolta femminile, Carla Lonzi con Carla Accardi ed Elvira Banotti, 1970)

Come affrontare questo 8 marzo se non alla luce della guerra? Una guerra troppo vicina per non farci sentire incastratǝ nella sua trappola. È la trappola della violenza del “o con me o contro di me” del tutto o niente, della vittoria a tutti i costi, della relatività delle vite altrui per affermare una supremazia. Potete leggere qui l’appello del movimento femminista contro la guerra in Ucraina, che denuncia con chiarezza che è sempre la stessa, la trappola del patriarcato violento che non ammette altra forza che se stesso, armato e distruttore. E la stessa forza che si abbatte sulle ragazze afgane che non possono studiare o fra le mura di donne che si vorrebbero libere e invece cadono sotto i colpi di uomini che si ritengono padroni dei loro corpi e delle vite proprio come sfrutta le risorse naturali, senza scrupoli.
Le donne si sono sempre unite per scongiurare la guerra, prepareremo un articolo su questo. Nel libro di Vittoria Longoni Madre Natura – La Dea, i conflitti e le epidemie nel mondo greco l’autrice cita un “altro tipo di forza”: la forza rispettosa dei limiti naturali, il principio vivente che deve attraversarci come creature e non come padronǝ del mondo. E’ la forza della mediazione, dell’ascolto e dell’attenzione, della cura e del lavoro per il bene comune. È il contrario della guerra.
Le ragazze e i ragazzi che incontro, e di cui leggo, sono molto avanti su questo: a voi, consapevoli che nessun amore o felicità si può basare sulla prepotenza, dedico questo 8 marzo: perché la libertà femminile libera tuttǝ, e senza questo salto decisivo liberare la storia dalla guerra è impossibile.


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
INCONTRIAMOCI ANCHE QUI